Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Curiosità’

Tux e l’acqua

Tux e l’acqua… Si vede che è un vero “pinguino”?

Non mi chiedete che minchia cercava di fare, forse acchiappare l’acqua o fermarla, sta di fatto che il gattino che gioca è il mio e il tizio che riprende sono io, l’audio manca e il pessimo video è fatto con il cellulare, avevo paura che se fossi andato a prendere la fotocamera avrebbe smesso, stavo morendo dal ridere… Lo stronzo mi ha pure innaffiato lolUn gatto che non ha paura dell’acqua… Si vede che ha “un nome, un perchè…” 😀

Read Full Post »

Pronti? Via!

Ennesimo articolo stupido :DOggi avevo la fotocamera in mano e mi è venuta l’idea di filmare l’avvio della mia “ubuntubox”, ecco cosa ne è venuto fuori:Direi che l’avvio del Kernel GNU/Linux è velocissimo, mettendo da parte l’inserimento dell’utente e della “chiave segreta”, con relativi eventi sonori come il “ticchettare” sui tasti (lol), direi che fino ad uno GNOME avviato per intero ci sta un 45 secondi. il Kernel ci sta intorno ai 13-14 secondi per caricarsi, il resto è GDM, Xorg e GNOME, con il secondo che sta un bel po’ per “colpa” di Compiz e il terzo soprattutto per la Deskbar Applet. Credo sia il caso per lo sviluppatore della Deskbar di ottimizzare il caricamento, probabilmente influiscono molto i plugin in Python :)Un po’ di informazioni; il kernel è un 2.6.21.6-feisty-ck2 x86_64 GNU/Linux, la versione di Ubuntu naturalmente Feisty Fawn, il Compiz è la versione 0.4 che c’è nei repository uPure64.

Read Full Post »

L’unica volta in cui mi distraggo e non noto l’uscita definitiva del nuovo numero (21) della newsletter di ubuntu-it, c’è un articolo proprio sul “nostro” repository! :DNon l’ho mai pubblicizzata prima (ce ne era bisogno?), ma ora ho un motivo in più per farlo, è un’iniziativa molto carina e prende spunto da quella internazionale, anche sa ha un’identità propria e non è una mera copia :)Potete leggere il numero 21 qui: http://wiki.ubuntu-it.org/NewsletterItaliana/2007.021Un ringraziamento agli editori della newsletter ;)P.s.: 21 giugno, buona estate a tutti!

Read Full Post »

Visto gli ultimi periodi una precisazione ci vuole sempre, non che ce ne sia bisogno, nessuno si è lamentato mai, ma ribadire è sempre un “di più”.I pacchetti contenuti nel repository uPure64 non sono in nessun modo modificati rispetto all’originale codice sorgente del pacchetto da cui proviene, tranne quando si tratta di “backport” importati da altri repository Debian o Ubuntu, in questi casi non c’è nessuna modifica, tranne quella di adattare le dipendenze ad una versione inferiore, o superiore, a seconda dei casi. Se vi sono modifiche al codice sorgente sono da imputare agli sviluppatori di queste distribuzioni, a ragione tralaltro.Quando invece un pacchetto è “originale” e non un backport, le uniche modifiche che apporto sono “solo” patch ufficiali di ubuntu, di debian, o più unici che rari casi, dello stesso programma, come può essere applicare una patch “originale” al pacchetto epiphany-browser prelevandola dall’SVN, esempio questa patch che risolve un bug al pulsante del “vai”.Tuttavia, le modifiche che vengono applicate ad un pacchetto contenuto nei repository uPure64 sono elencate nel “changelog.Debian”, se l’update-notifier non le mostra all’aggiornamento, potete comunque consultarle scaricando il pacchetto .deb, scompattando in sequenza lo stesso .deb, il compresso data.tar.gz che si è venuto a creare, e poi il changelog.Debian.gz nel percorso /usr/share/doc/nome_programma.Esempio pratico può essere questo changelog del pacchetto di Totem 2.18.2:

totem (2.18.2-0ubuntu1~upure64) feisty; urgency=low* New upstream version* debian/patchesapplied ubuntu patches from totem 2.18.101_no-newer-libxine.dpatch04_desktop_gettext_domain.dpatch05_auto_resize.dpatch20_use_alternatives

In questo caso sono state applicate patch contenute nei repository ufficiali di Ubuntu. Quando invece si trattano di “normali” backport è indicato chiaramente nello stesso changelog, non mi voglio certo prendere i meriti di qualcun’altro, ed in più ci sono i diff.gz e .dsc a testimoniarne la bontà :)Infine due cose:1) ricordo che uPure64 è un repository “amatoriale” e non ufficiale, con tutto quello che ne consegue, quindi non mi assumo responsabilità di quello che installate (ma questo è anche nella GPL di ogni programma che la adotta, molti ignorano questo), ma…2) … proprio per questo in uPure64 non troverete mai backport interi di versioni instabili di chicchessia desktop manager come GNOME o KDE, a fare i backport son bravi anche i bambini (soprattutto quando si credono “grandi”), se proprio volete testare, o avere, software instabile e più aggiornato, installate o aggiornate a Gutsy o chi per lei.Buon aggiornamento 🙂

Read Full Post »

Non male nemmeno questo terzo video, abbastanza divertente direi, sicuramente ne succederanno altri 🙂

Read Full Post »

Older Posts »